Nature Sightseeing Tour

Glorenza


SPTx2
Offroad System

 

Glorenza - Glurns

A Glorenza c'è il detto: "La nostra città è così piccola che dobbiamo andare a messa fuori dalle mura. È la più piccola città dell'Alto Adige. Notevoli sono le mura di cinta, ancora perfettamente conservate. "Glorenza (Glurns in tedesco, Gluorn in romancio) è un comune italiano di 876 abitanti della provincia autonoma di Bolzano, situato lungo la strada verso il Passo del Forno, nell'Alta Val Venosta, a pochi chilometri dal confine svizzero. La piccola città di Glorenza è collocata in una piccola apertura dell'Alta Val Venosta, dove si trovano anche i paesi di Malles Venosta e Sluderno. In mezzo ad essa passa il fiume Adige e passa anche la Strada statale 41 di Val Monastero che da Sluderno conduce dopo pochi chilometri a Tubre e quindi nella Val Monastero svizzera. 
Venne completamente rasa al suolo nel 1499, dopo la battaglia della Calva, nel corso della guerra sveva, che opponeva l'imperatore Massimiliano I alla Confederazione dei tredici Cantoni. Dopo questa distruzione, l'imperatore Massimiliano - di cui si dice che pianse sulle sue rovine - decise di ricostruirla e di munirla di mura (che si sono conservate intatte fino ai nostri giorni), per servire da testa di ponte verso i loro possedimenti svizzeri. Perduti questi poco tempo dopo, Glorenza conobbe comunque lunghi secoli di prosperità come città mercantile, grazie soprattutto al commercio del salgemma proveniente da Hall (Tirolo settentrionale) e destinato in Svizzera.
Nel 1500 circa il tribunale civile fu trasferito dalla vicina Malles a Glorenza per volere del conte Alberto III di Tirolo. Nell'ottobre del 1519, Simon Fliess di Stelvio quereló per conto dei suoi compaesani il giudice Wilhelm Hasslinger, in quanto questi erano stufi della presenza dei ratti. Venne così istituito un regolare processo, dove la parte della pubblica accusa fu affidata a Minig Schwarz sempre di Stelvio, mentre l'avvocato difensore, assegnato d'ufficio, fu Hans Griebner di Glorenza. Dopo un anno la sentenza del giudice fece sì che venisse costruito un ponte lungo l'Adige per far sì che questi potessero migrare altrove. Fino all'annessione dell'Alto Adige all'Italia nel 1919 era sede giudiziaria per tutta l'Alta Val Venosta.
Tra l'abitato di Malles e quello di Glorenza è situato lo Sbarramento Malles-Glorenza, uno sbarramento militare facente parte del Vallo Alpino in Alto Adige, che con i suoi bunker, difendeva il territorio da una possibile invasione. In epoca fascista alle porte murarie della città vennero aggiunte scritte inneggianti al fascismo, con annessa firma di Mussolini. Oggi queste frasi benché siano state cancellate nel 1945 sono ancora in parte leggibili.
Nel dopoguerra a Glorenza vi era la Caserma "Petitti di Roreto" dei Battaglioni d'Arresto che ospitava due compagnie del Val Chiese. Qui si teneva l'addestramento per l'utilizzo delle torrette enucleate, dove si utilizzava lo Sherman Firefly con un riduttore per usare le cartucce del 91 a tiro ridotto. Nel 2003 la caserma è stata rasa al suolo. Oggi il borgo conosce una crescente importanza come centro d'attrazione turistico e fa parte del circuito de "I borghi più belli d'Italia".

 


Prezzi

 BassaAlta Stagione (cad.)
tourcad.1 pers.2 pers. 3 o più
GlorenzaN. A. €75 €60 €55 €

ALTA STAGIONE: dal 24 Maggio al 16 Settembre 2018.

Richiesta informazioni 

Ti servono informazioni? compila il modulo di contatto oppure via email

Caratteristiche

Lunghezza percorso
Durata ca. 90 minuti
Difficoltà

Prenota questo tour


Rispondi alla domanda: quanto fa 4x1?
Richiedi
Chiedi informazioni

Contattaci telefonicamente

+39 345 54 19 504
Tutti i giorni dalle 8 alle 22